NetVideo sistema videosorveglianza

APPLICAZIONI per VIDEOSORVEGLIANZA e CONTROLLO PROCESSI






VIDEOSORVEGLIANZA
Le funzioni:
Gestione e sicurezza:
Prestazioni e requisiti:
PRESTAZIONI del SISTEMA
I test sono stati effettuati su un sistema con la seguente configurazione:
  • Cpu Intel PentiumDual-Core 1.6 Ghz
  • 1 Gbyte Ram
  • 2 dischi rigidi SataII 160GB 7.2 krm
  • XP Professional e Windows 2003 Server Standard Edition
  • dimensione immagini JPEG CIF 352x288, 4CIF 704x576
  • compressione immagini JPEG media
LE PRESTAZIONI
Videocamere in registrazione in formato CIF 3 frame/sec max n° 400
Videocamere con motion detection
del server NetVideo in formato CIF
3 frame/sec max n° 100
Videocamere con motion detection
delle telecamere in formato CIF
30 frame/sec illimitate

  • Le prestazioni massime sono state calcolate dedicando completamente le risorse del sistema alla singola funzionalità in esame (registrazione o motion detection), si consiglia di non utilizzare il sistema nelle condizioni estreme, ma al di sotto del 75% del valore massimo.
  • Se si utilizza la funzione di motion detection delle telecamere non vengono impegnate le risorse del server per l'analisi del movimento, quindi ne sono configurabili un numero illimitato. Il numero delle telecamere in registrazione in seguito a motion non potrà superare i valori massimi indicati per la registrazione.
  • Le prestazioni massime sono direttamente proporzionali al frame rate impostato quindi, per fare un esempio, se si desidera registrare ciascuna videocamera con un frame rate di 6 frame/sec anziché 3, il numero massimo delle videocamere scenderà del 50%, cioè a 200. Analogamente se l'analisi del motion viene fatta con 1 frame/sec,invece di 3, il numero totale delle videocamere sale da 100 a 300.
  CIF
352x288 pixel
4CIF
704x576 pixel
Motion Detection 300 95
Registrazione 1200 1000

  • Se si desidera calcolare le performance del sistema utilizzando formato 4CIF bisogna dividere le prestazioni per 2,8. Quindi, per fare un esempio, se fate l'analisi del motion detection a 1 frame/sec in formato 4 CIF, in numero massimo di videocamere sarà 120/2.8 = 42,8.
  • Non è necessario attivare la funzione live per registrare o per analizzare il movimento, il sistema quindi non è gravato da tale elaborazione. Se si desidera sfruttare al massimo le potenzialità del server si consiglia di vedere i flussi live delle videocamere da un PC client che non graverà in alcun modo sulle risorse del server. Un Pc Pentium IV 3.2 Ghz potrà visualizzare contemporaneamente 50 flussi, ciascuno in formato CIF a 10 frame/sec. I numeri dei flussi attivi, sempre in formato CIF, aumentano sensibilmente utilizzando MPEG4: possono variare da 100 a 500 flussi a seconda di quanto è in movimento l'immagine.
  • Utilizzando sistemi multiprocessore le prestazioni aumentano proporzionalmente al numero dei processori,
  • Le prestazioni della registrazione possono aumentare notevolmente utilizzando l'opzione Write-Back per la scrittura su disco (disponibile sui sistemi Windows 2003), in questo caso suggeriamo di utilizzare un gruppo di continuità per evitare la perdita dell'ultimo minuto di registrazione nel caso di improvvisa mancanza dell'energia elettrica.
  • Numero massimo telecamere configurabili: illimitate
  • Numero massimo di telecamere con flusso live attivo: ogni telecamera, a seconda delle prestazioni e dello standard di compressione utilizzato, genera traffico IP più o meno intenso (dai 100kb/s ai 2000kb/s) in formato MJPEG; il limite è quindi quello della capacità della rete LAN/WAN. Poiché i flussi live telecamera da e verso l'utente non impegnano il server è possibile configurare un elevato numero di telecamere e di utenti senza provocare alcun degrado delle prestazioni. Il dimensionamento della banda dovrà tener conto solo del traffico tra utente e telecamera. Se si utilizza lo standard MPEG4 l'occupazione di banda scende mediamente tra il 70% e 80%, a seconda di quanto l'immagine è in movimento.
  • Numero massimo di frame al secondo: le telecamere, a secondo dei modelli, posso arrivare sino a 60 frame al secondo in Live.
  • Per dimensionare il disco bisogna tener presente che un'immagine CIF (352 x 288 pixel) di media qualità occupa circa 10 KByte, quindi, se si registra 24 ore su 24, un frame al secondo, l'occupazione giornaliera su disco per ogni punto video è pari a 10*3600*24 Kbyte, circa un GigaByte.
  • NetVideo, con sistema Windows 2003 Server Standard Edition, è compatibile con i dispositivi di memorizzazione NAS (Network Attached Storage) che permettono di ampliare notevolmente la capacità globale del sistema. Ogni NAS, ad esempio con due dischi di 120 Gbyte, aumenta le prestazioni del sistema di 300 frame al secondo e l'autonomia di registrazione di 120 giorni per una videocamera che registra 1 frame/sec (oppure, per fare un altro esempio, aumenta l'autonomia di 10 giorni per 10 Videocamere che registrano 3 frame al secondo).



Copyright Rival srl - Tutti i diritti riservati - All rights reserved
- Il software NetVideo un prodotto di Rival srl - Via della Romita, 97 - 59100 Prato - telefono e fax 0574 605357 - servizioclienti@net-video.it